Recupero Commissioni e Usura nelle Cessioni del Quinto e Deleghe di Pagamento

USURA

RECUPERO DELLE COMMISSIONI – USURA – TRASPARENZA CONTRATTUALE – RINNOVI ANTE TERMINE – NELLE CESSIONI DEL QUINTO E DELEGHE DI PAGAMENTO.

Le Cessioni del Quinto dello stipendio o della pensione e le Deleghe di Pagamento sono finanziamenti personali rivolti a dipendenti pubblici, privati e pensionati il cui rimborso avviene con trattenuta della rata direttamente in busta paga.
Questa tipologia di finanziamento è normata, oltre che dal Testo Unico Bancario, anche dal D.P.R. 5 gennaio 1950 n. 180.
Lo staff di Esdebito, con i suoi consulenti, collaboratori e tecnici, analizza i
contratti di Cessioni del Quinto / Deleghe di Pagamento e nel caso in cui vi siano irregolarità procede con:
– stesura di relazione tecnica
– presentazione reclamo alla Banca o Finanziaria Privata
– reclamo presso gli organismi competenti

CRITICITA’ FREQUENTI NELLE CESSIONI DEL QUINTO E DELEGHE DI PAGAMENTO

1) RIMBORSO COMMISSIONI NON MATURATE A SEGUITO DI ESTINZIONE ANTICIPATA
La maggior parte delle cessioni del quinto dello stipendio e/o della pensione, oltre al pagamento degli interessi nominali annui (TAN), prevede diverse
tipologie di commissioni (bancarie/finanziarie, accessorie, di intermediazione ed assicurative) trattenute al momento dell’erogazione del finanziamento.
Le finanziarie, su tutti i contratti stipulati prima del 2010 (e per molti dei contratti successivi), hanno introdotto una clausola che prevede, nel caso di anticipa estinzione, la restituzione dei soli interessi nominali annui con esclusione delle quote non maturate delle commissioni.
Tale condizione è in pieno contrasto con la normativa vigente, e nonostante Banca D’Italia abbia confermato l’obbligatorietà del rimborso delle
commissioni non maturare, attualmente le Finanziarie continuano a non effettuare talii rimborsi.
2) USURA NELLE CESSIONI DEL QUINTO.
Per le cessioni del quinto e deleghe di pagamento, così come per le altre tipologie di finanziamento, le Banche/Finanziarie hanno escluso dal calcolo del tasso applicato i costi moratori, assicurativi ed eventuali penali di estinzione anticipata.
Oltre tutto questo, la mancata restituzione delle commissioni comporta un aumento del tasso pattuito che solitamente supera il tasso soglia.
Si sottolinea come, a differenza di altre tipologie di finanziamento, l’usura nelle Cessioni /Deleghe è quasi sempre dovuta a costi che la stessa finanziaria ha introdotto nel calcolo del Teg al momento della stipula del contratto, e non a costi che a seguito delle indicazioni (seppur non corrette) di Banca D’Italia non venivano considerati per il calcolo del tasso.
Nel caso di contratti non estinti si può richiedere perizia per valutare eventuale usurarietà dei tassi applicati
esdebito
ESDEBITO stila accurate valutazioni tecniche utili al recupero degli interessi riconosciuti ma non dovuti, nel caso di applicazione di interessi usurai ai sensi dell’art. 1815 del c.c.
3) ALTRE CRITICITA’
Rinnovi Ante Termine:violazione art. 39
il D.P.R. 180/50 impone alle finanziarie l’impossibilità di effettuare rinnovi (con una nuova cessione del quinto si chiude la vecchia erogando liquidità ai clienti) se non è trascorso un determinato periodo di tempo
Fino al 2010 le Finanziarie erano solite a rinnovare cessione del quinto o deleghe di pagamento attive senza rispettare i tempi stabiliti dalla legge. In questo caso il cliente ha la possibilità di chiedere una riduzione dei costi di intermediazioni ed assicurativi.
Mancanza di Trasparenza Contrattuale:
la mancata trasparenza contrattuale è considerata una grave anomalia che comporta un incremento dei costi per la clientela.
Analisi gratuita, contattaci.

USURA E RINNOVO CQS