accordo dei creditori-Sovraindebitamento-

Accordo dei Creditori

Accordo dei creditori, una delle possibili strade percorribili nell’applicazione della legge n. 3 del 27 gennaio 2012.

Il debitore (persona fisica o giuridica non soggetta alla Legge Fallimentare) in stato di sovraindebitamento, può proporre ai creditori un piano di ristrutturazione dei debiti il linea alle mutate condizioni economiche.

Il piano dovrà essere attestato dell’ Organismo di Composizione della Crisi nominato dal Tribunale di competenza territoriale.

Per assicurare l’attuabilità del piano proposto, qualora i beni o i redditi del debitore non siano sufficienti, è possibile presentare delle garanzie da parte di terzi.

L’accordo è omologabile con il consenso da parte dei creditori rappresentanti almeno il 60% dei crediti. Scarica omologa Tribunale di Bergamo: decreto accordo creditori bergamo 2015.